Continua il trend positivo

Trend positivo per il Grande Rosso veronese che chiude il 2015 con un fatturato di 310 milioni di euro, registrando un incremento in valore del 6% sull’anno precedente, mantenendo così il suo appeal sul consumatore, soprattutto fuori dai confini italiani dove è diretto il 60% della produzione: Usa e Canada in primo piano, seguiti da Svizzera, Svezia e Germania in lieve flessione”.

Il dato più positivo riguarda il trend dell’imbottigliato che, sempre nel 2015, ha registrato un 5% in più rispetto al 2014 e a favore delle annate più vecchie che rappresentano oltre il 50% di quanto entrerà in commercio.

Alla 13esima edizione di Anteprima Amarone verranno presentate le statistiche dell’Osservatorio Vini Valpolicella relative all’Amarone, a cura di Wine Monitor di Nomisma. I temi saranno: i mercati di riferimento, i loro trend di crescita e i paesi emergenti su cui puntare. Ogni anno verrà dedicato un focus ad un panel consumatori di un paese target. Quest’anno sarà la volta del Canada. Precisa Olga Bussinello: “Conoscere i numeri e le tendenze dei mercati risulta importante nell’ottica di capire la domanda e migliorare così l’offerta. Con Wine Monitor di Nomisma abbiamo creato un osservatorio permanente sui vini della Valpolicella a garanzia di un costante monitoraggio sull’andamento della denominazione”.

L’appuntamento con Anteprima Amarone 2012, a cui parteciperanno 74 aziende che presenteranno l’annata 2012 ed una selezione di annate storiche, è per sabato 30 e domenica 31 gennaio al Palazzo della Gran Guardia.

www.anteprimaamarone.it