BARBARA BOUCHET E CORINNE CLERY SONO LE SUOCERE DELL’ANNO

SARANNO PREMIATE ALLA FESTA DELLA SUOCERA DI ROCCHETTA TANARO (ASTI) SABATO 26 E DOMENICA 27 SETTEMBRE CON UN SUOCERO DI OLTRE 2 METRI: E’ ALBERTO MERLATI, EX CAMPIONE DI BASKET

Da icone dell’immaginario sexy a suocere dell’anno 2015. Con autoironia e capacità di vivere la vita in tutte le sue stagioni, le attrici Barbara Bouchet e Corinne Cléry hanno accettato il titolo di Suocere 2015.

Verranno premiate a Rocchetta Tanaro, nell’Astigiano, rispettivamente come Suocera d’Italia e Suocera International nella seconda edizione della divertente Festa della Suocera in programma sabato 26 e domenica 27 settembre 2015.

Lo scettro, che in questo caso è un mattarello, passerà dunque di mano. Lo scorso anno le prime premiate furono Iva Zanicchi e la chef Lidia Bastianich (Suocera d’Italia e Suocera International 2014).

Le premiate di quest’anno sono l’ideale continuazione del premio visto che dallo scorso autunno, la Bouchet e la Cléry sono sul palco dei teatri d’Italia in trio inedito con la prima suocera premiata a Rocchetta Tanaro, Iva Zanicchi, protagoniste di una pièce teatrale dal titolo “Donne in cerca di guai”, con la regia di Anzelmo Nicasio. Barbara Bouchet fu anche protagonista del film “Spaghetti a Mezzanotte” girato ad Asti nel 1980 con Lino Banfi.

Gli organizzatori della “Festa della suocera” invitano tutte le comparse astigiane di quel film domenica mattina a Rocchetta per una foto ricordo con l’attrice protagonista e la firma sulla locandina originale del film.

Svelato anche il nome del personaggio che riceverà il titolo di suocero dell’anno 2015: è Alberto Merlati, classe 1943, mitico campione di basket, uno dei nomi più famosi nella storia della pallacanestro italiana. Dall’alto dei suoi 2 metri e 05 Alberto Merlati ha vinto un campionato italiano nel 1967 con l’Oransoda Cantù ed è stato in quegli anni una colonna della Nazionale azzurra agli Europei e ai Mondiali.

Nel 1972/73 Alberto Merlati venne a giocare ad Asti nella Saclà, arricchendo la squadra della sua esperienza accanto a campioni come Caglieris, Kirkland, Bottecchia arrivando alla finale di Coppa Italia.

Alberto Merlati oggi è un affermato professionista nel campo della comunicazione e ha il piacere di veder giocare il figlio Andrea nella Auxilium Torino dove anch’egli militò con successo. Nel 2014 il suocero fu il giornalista sportivo Gianpaolo Ormezzano.

La Festa della Suocera si terrà nell’ultimo fine settimana di settembre, sabato 26 e domenica 27, a Rocchetta Tanaro, paese dell’Astigiano, culla del buon cibo e del buon vino e delle famose Lingue di Suocera, croccanti sfoglie di pane ideate dal panettiere Mario Fongo, patron della manifestazione.

Il gran bazar della Suocera, un mercatino con prodotti “da suocera”, animerà le vie del paese, e molte saranno le iniziative collaterali che coccoleranno Suocere e Suoceri. Sono previsti due gran balli delle Suocere e dei Suoceri (il sabato sera e la domenica tardo pomeriggio), escursioni guidate e giri in carrozza. Sarà aperta una suggestiva via storica ai piedi della collina del paese e sarà possibile visitare il museo della civiltà contadina.

LA SUOCERA NELLA STORIA – Il momento clou della festa sarà domenica mattina dalle 10 al salone della fattoria Roceta nel cuore di Rochetta Tanaro con un incontro-chiacchierata. Il tema è ampio: la Suocera nella storia, ovvero come questa figura fondamentale della nostra società è entrata a far parte dell’immaginario collettivo nell’arte, nel cinema, nella letteratura, in televisione e sui nuovi media. Si discuterà anche di diete, viaggi di nozze, vacanze, gestione dei nipoti.

Non mancheranno interventi a sorpresa. Ospiti d’onore Barbara Bouchet e Corinne Cléry che riceveranno il premio di Suocera dell’anno 2015. Le due attrici racconteranno del loro rapporto con generi e nuore e delle regole d’oro per evitare tensioni. Come si diceva, sarà anche ricordata la partecipazione di Barbara Bouchet alle riprese del film “Spaghetti a mezzanotte” girato ad Asti nel 1980 con Lino Banfi.

OPERAZIONE “QUI LA SUOCERA NON PAGA” – La Festa nazionale della Suocera prosegue per un’intera settima, dal 26 settembre al 4 ottobre, con l’obiettivo di risaldare e le famiglie e portarle al ristorante. Ricca la schiera dei ristoranti amici – tra Rocchetta Tanaro, Asti e l’Astigiano, la provincia di Alessandria, Cuneo, Vercelli e Genova – che hanno aderito all’operazione simpatia “Qui la Suocera non paga”: in una tavolata di almeno, quattro persone la signora sarà ospite del ristoratore e riceverà un omaggio di Lingue di Suocera e altri prodotti offerti dagli sponsor.

CANTINE – Anche le cantine di Rocchetta Tanaro apriranno le porte alle visite di famiglie con Suocera, applicando sconti sui vini e invitando i visitatori a vivere le operazioni di vendemmia: Braida di Giacomo Bologna, Pinbologna, Cantine post dal Vin, Carnevale, Marchesi Incisa della Rocchetta.

A ROCCHETTA TANARO SCONTI PER SUOCERE E SUOCERI – A Rocchetta Tanaro Suocere e Suoceri troveranno sconti e promozioni in molti negozi e attività commerciali.

La lista aggiornata dei ristoranti, delle cantine, dei negozi che applicheranno le promozioni legate alla Festa della Suocera e il programma dettagliato della manifestazione sono consultabili online: www.festadellasuocera.it

Non mancheranno le Lingue di Suocera, specialità dell’arte bianca nota in tutto il mondo che nasce nel panificio di Mario e Giovanni Fongo: l’azienda è main sponsor della festa.

L’iniziativa è coordinata dal Comune di Rocchetta Tanaro.

GLI AMICI DELLA FESTA NAZIONALE DELLA SUOCERA – Hanno dato un contribuito importante per la realizzazione della Festa nazionale della Suocera: Molini Valente Nova, Trasporti Pregno, Oleificio Fratelli Ruata, Bimauto, Casa Saclà, Zurich Assicurazione, Braida di Bologna Giacomo, Biibaj Costruzioni, Dolce Idea, Progeco, Ossola, Equipe Piera Parrucchieri, WineZone, Stamplast, Italgraphica, Cartitalia, Consorzio per la tutela dell’Asti docg.