Grazie a Vinibuoni d'Italia la fiera diventa nazionale

Si preannuncia come un’edizione ricca di novità, la 83a Fiera Regionale dei Vini a Buttrio in programma il 6-7 e il 13-14 giugno prossimi, presso lo splendido scenario di Villa di Toppo Florio, del suo Parco e delle colline circostanti Buttrio. Crescere ed innovare: una formula di promozione del territorio pur nel rispetto della tradizione, questo l’obiettivo che si sono posti gli organizzatori della storica Fiera Regionale dei Vini di Buttrio, Pro Loco Buri e Comune di Buttrio, giunta alla sua 83a edizione.
Molti gli eventi culturali e i momenti di spettacolo che animeranno i due week end centrali di giugno, nella capitale dei vini autoctoni. Titolo che la cittadina friulana si è guadagnata scegliendo di dedicare la sua Fiera ai soli vini prodotti da vitigni autoctoni, enfatizzando in questo modo il legame inscindibile tra i vini autoctoni ed il territorio che li produce e che permette ai vini di essere ambasciatori speciali del territorio. Il vino è di fatto il filo rosso (e bianco) che unisce i vari momenti esperienziali a cui è invitato a partecipare il visitatore di BURI 83a Fiera Regionale dei Vini. Dalle degustazioni, agli incontri a metà tra spettacolo e meditazione filosofica, alle riflessioni tra vino, paesaggio e territorio, alla musica, ai giochi di una volta, ai racconti: un programma che vuole soddisfare tutti, esperti, appassionati, famiglie e bambini.

Ingresso e degustazioni.
L’ingresso alla 83^ Fiera dei vini di Buttrio è gratuito cosi come la partecipazione ai concerti, agli incontri di meditazione su vino e dintorni e a tutte le attività di animazione per i bambini e famiglie. A pagamento il servizio ristorazione e le degustazioni di vino per cui gli organizzatori hanno pensato ad uno speciale braccialetto giornaliero al costo di 15 euro complessivi, oltre che alla possibilità di pagare a consumo ogni singolo calice. Per i laboratori di gusto e le degustazioni guidate il costo è invece di 10 euro ciascuna ed è necessario prenotarsi poiché i posti sono al massimo 30 per ciascuna degustazione

BUTTRIO CAPITALE DEGLI AUTOCTONI
Grazie alla guida Vinibuoni d’Italia del Touring la Fiera Regionale dei Vini di Buttrio vedrà convergere la migliore produzione nazionale di vini da vitigni autoctoni con la realizzazione di Wine&Vine che proporrà in degustazione 350 tipologie di vini provenineti da tutta la Penisola.
Un banco degustazione del tutto eccezionale, poiché in un solo spazio sarà possibile apprezzare un numero elevato di vini rappresentativi del prezioso ed unico mosaico vitivinicolo che il mondo intero ci invidia, selezionati dalla Guida Vinibuoni d’Italia per la loro piacevolezza, per la loro bevibilità e per la corrispondenza netta che esprimono con il vitigno e il territorio di appartenenza.

Elenco vini in degustazione a WINE & VINE by Vinibuoni d’Italia

A Buttrio le finali di Vinibuoni d’Italia 2016
A luglio, dal 23 al 25 si terranno sempre a Villa di Toppo Florio le degustazioni per l’assegnazione delle Corone e delle Golden Star ai migliori autoctoni a livello nazionale, decretate dalle Commissioni della guida e dalle commissioni esterne di giornalisti, sommelier, consumatori riuniti nel programma Oggi le Corone le decido io.
Enoteca Friuli Venezia Giulia e  di Vinibuonid’Italia
Con la realizzazione di Enoteca Friuli Venezia Giulia, sarà possibile assaggiare in anteprima i vini da vitigni autoctoni made in FVG che verranno segnalati nell’edizione 2016 della guida Vinibuoni d’Italia. Oltre 130 le aziende partecipanti e ben oltre 500 i vini in bottiglia pervenuti che potranno essere degustati e soddisfare i palati di tutti. Tra questi una predominanza di bianchi fermi: in testa il friulano e poi la ribolla gialla, la malvasia e il traminer aromatico. Tra i rossi abbiamo il refosco, lo schioppettino, il pignolo. il terrano. Il verduzzo la fa da padrone tra i dolci insieme al picolit. Presenti inoltre la ribolla gialla spumante, il prosecco e altri tra uvaggi, vitovska, ucelut, ecc. in numero minore.

Wine & Chair
Le degustazioni al banco dei vini autoctoni made in FVG rappresentano un appuntamento imperdibi per winelovers, sommelier, giornalisti, operatori che potranno apprezzare le migliori espressioni del “Vigneto Friuli” e votare lo stille eccellente del migliore produttore vitivinicolo della nostra regione. Wine & Chair è il premio ad hoc istituito da BCC Manzano per sottolineare ancora una volta la vicinanza al territorio e all’unicità dei suoi prodotti.

 DEGUSTAZIONI, LABORATORI E CULTURA DEL VINO.
I visitatori di BURI 83a potranno partecipare anche a laboratori di degustazione, durante cui si procederà a sapienti e golosi abbinamenti tra vini autoctoni e pietanze dal ricco sapore delle tradizioni friulane come il prosciutto di San Daniele, il formaggio Montasio a scaglie e a fette, o ancora con quelli più recenti della trota salmonata di Friul Trota e del gelato salato di Leonardo Ceschin. Non mancheranno gli incontri confronti tra i grandi vini come il Barolo, il Brunello, il Pignolo, l’Etna Rosso e tutti gli altri dello scacchiere dei vini d’Italia, i racconti appassionatisull’Amarone e i magici tuffi nel mondo delle Malvasie. Tutte degustazioni guidate a cura deicoordinatori di Vinibuoni d’Italia, ONAV, ACAUD e della Fondazione Italiana Sommelier sezioneFriuli Venezia Giulia

Per informazioni e prenotazioni delle degustazioni guidate (massimo 30 posti):
PRO LOCO BURI tel. 0432 673511
Orari: da martedi a sabato dalle 9.30 alle 12.30, giovedi e venerdi anche dalle 15.00 alle 18.00
email : info@buri.it (per le prenotazioni alle degustazioni si prega di lasciare nel messaggio il proprio
recapito telefonico)

VINO E GASTRONOMIA
Due tesori da comunicare per crescere sui Mercati.
Domenica 14 giugno ore 11,00 Villa di Toppo Florio.
Non basta saper fare un buon prodotto, è necessario saperlo comunicare. Questa assioma del marketing è valido oggi ancora più di sempre. Il mercato globalizzato non solo impone alle aziende di avere un ruolo attivo nel piazzare i propri prodotti ma li obbliga a interagirecostantemente con esso e con i propri utilizzatori, integrando approcci tradizionali a nuovestrategie digitali.
Walter Filiputti modera una tavola rotonda a cura della Federazione Italiana Sommeliersezione FVG con interventi del presidente nazionale FIS Franco Maria Ricci e dell’economistaRoberto Grandinetti dell’Università degli Studi di Padova.
I PRODUTTORI DELLE CANTINE DI BUTTRIO.
Nel rispetto della tradizione, anche quest’anno i visitatori troveranno uno spazio dedicato alladegustazione dei vini prodotti a Buttrio.Risultato di un terroir, vale a dire la combinazione di terreno, clima e vitigno, particolarmente favorevole, i vini autoctoni di Buttrio portano sulle proprie spalle la doppia eredità di ospiti ufficiali della manifestazione e discendenti delle produzioni che per prime videro

Sapori Insieme
Per soddisfare i palati e gli appetiti dei visitatori sarà approntato nel Parco di Villa Florio un tendone ristorazione, seguito dai volontari della Pro Spilimbergo che come in passato anche quest’anno collabora con proposte culinarie di gran gusto alla buona riuscita della kermesse promossa da Pro Loco Buri e dal Comune di Buttrio.
In Villa, alle degustazioni di vini il pubblico potrà inoltre abbinare anche assaggi di salumi Dentesano e di formaggi Sioni.
Cene In Villa
Due momenti di incontro, degustazione e avventure tra i sapori organizzati grazie alla qualità e all’esperienza della Catering Deluxe di Cividale del Friuli. Martedì 09 Giugno e giovedì 11 giugno2015, prenotando la propria partecipazione,si potrà vivere un’esperienza culinaria indimenticabile, raffinata nei sapori ed elegante quanto la cornice che la ospita. Villa di Toppo Florio infatti sarà il luogo perfetto dove trascorrerla.
Ingresso a pagamento euro 25,00 a persona –
Prenotazione obbligatoria / proloco@buri.it –
inizio ore 20:00 –
Max 50 posti disponibili a serata –
La cena si svolgerà in pedi
Abbinamenti alle portate di vini autoctoni

Vino e…musica!
La parte musicale vedrà durante i due week end tanti concerti in acustico in varie location all’interno del Parco di Villa di Toppo Florio. Tra gli appuntamenti in fascia pomeridiana troviamo esponenti del collettivo di musicisti jazz La Scimmia Nuda: un progetto artistico,come amano definirisi, che emozionerà il pubblico attraverso le vibranti e calde note del Jazz Funk e del Pop. La Scimmia Nuda nella formazione Federico Missio-sax, Francesco Bertolinichitarra,
Lello Gnesutta-basso elettrico e Andrea Pivetta-batteria animerà anche la serata di domenica 7 giugno. Tra gli altri eventi musicali in fascia serale, avremo sabato 6 Bollicine Dance – serata di musica con dj Papel e i vini protagonisti di Filari di Bolle, in collaborazione con la Pro Casarsa.
Sabato 13 giugno il concerto jazz pop con Massimo Donà trio e David Riondino, il primo filosofo e musicista, mentre il secondo è cantante, scrittore drammaturgo, attore, ma soprattutto improvvisatore eccezionale.La formazione prevista per l’evento spettacolo è Davide Riondinovoce e chitarra, Massimo Donà-tromba,Michele Polga-sax , Davide Ragazzoni-batteria.
Domenica 14 giugno salirà sul palco la band dei Playa Desnuda che, con le radici ben piantate in Friuli Venezia Giulia, trascinerà il pubblico in un immaginario geo-musicale spaziando dall’Inghilterra dei Madness alla Giamaica di Bob Marley, per fare ritorno nell’Italia delle “canzonette” ed in particolare in quelle terre di confine a due passi dai Balcani.

nascere la storica Fiera nel 1932.

FRIULANO IN CORTO
Quest’anno il dibattito su BURI 83^ sarà ulteriormente stimolato grazie anche a Friulano in Corto, il concorso per videomaker organizzato da Pro Loco Buri e promosso da ERSA con il sostegno di Comune di Buttrio, con l’obiettivo di raccontare con gli strumenti del cinema le eccellenze del mondo vitivinicolo del Friuli Venezia Giulia, le storie familiari, la terra, i vitigni e le esperienze umane. Dante Spinotti il maestro della fotografia di origini carniche, da anni al fianco dei più grandi registi americani, candidato a due premi Oscar, sarà il presidente della giuria di Friulano in Corto il concorso che selezionerà il vincitore tra i 10 video originali ammessi a partecipare e di durata compresa tra i 6 e gli 8 minuti. Il concorso, il cui nome e fase di gestazione embrionale portano la firma di Mario Busso, curatore nazionale della Guida Vinibuoni d’Italia del Touring, mette in palio un premio ditremila euro e si pone l’obiettivo di raccontare il mondo vinicolo del Friuli Venezia Giulia attraverso di giovani videomaker italiani, sloveni e austriaci. I videomaker interessati dovranno proporre la propria candidatura entro il 31 maggio mandando la scheda di adesione all’indirizzo friulanoincorto@buri.it
Tra tutte le candidature pervenute (singoli o gruppi), verranno selezionati entro il 12 giugno 2015 solo 10 videomaker a cui verrà chiesto di produrre un video originale, di durata compresa tra i 6 e gli 8 minuti, con riprese effettuate sul territorio della regione.
I video prodotti dovranno quindi pervenire agli uffici della Pro Loco Buri entro e non oltre il 1 settembre 2015. I dettagli del regolamento e la scheda di iscrizione sono disponibili sul sito
www.buri.it
Il nome del vincitore si conoscerà in autunno. La premiazione si terrà nella splendida cornice di
Villa di Toppo Florio, con un evento ad hoc che sarà anche un momento per degustare i vini e i
prodotti protagonisti del territorio.

Il Palio delle Botti
Domenica 14 Buttrio sarà inoltre il teatro della Corsa dei Caratei, gara di qualificazione per il Palio delle Botti organizzato dall’Associazione Nazionale Città del Vino e gara di qualificazione valida per le finali nazionali che si terranno a settembre a Serrone (FR). I ragazzi che si sfidano nel palio dovranno spingere una botte della capacità di 500 litri lungo la strada tutta in salita che dal centro cittadino porta a Villa di Toppo Florio.
Buri Vintage
Più di 80 anni di Fiera raccontati in un libro. E’ questo un volume che racconta la storia della Fiera dei Vini di Buttrio , pensato per celebrare gli 80 anni e più della manifestazione. I ricchi archivi comunali, privati e di Pro Loco Buri sono stati affidati al prof. Gabriele Caiazza che ne ha creato un’ emozionante storia fatta di immagini e documenti da lasciare a futura memoria.
La presentazione del volume sarà il 6 giugno alle 18.30
OBIETTIVO BURI ex tempore/mostra fotografica
Il Circolo Culturale Fotografico Il Grandangolo nasce a Campoformido nel 1983, su iniziativa di un gruppo di amici amanti della fotografia. Da allora, con il valido impegno dei propri Soci, che numerosi si sono avvicinati e avvicendati in questi anni, opera nel campo della fotografiaamatoriale; pur rimanendo legato al territorio del Comune di Campoformido, nel quale ha la sua sede, presso i locali dell’ ex scuola n via De Amicis 2, svolge le sue attività fotografiche, sia a livello locale che regionale. Numerose infatti le iniziative che hanno visto il circolo protagonista nell’organizzazione e promozione dell’arte fotografica, attraverso corsi, proiezioni, incontri, dibattiti, mostre e conferenze, nel quale sia gli stessi soci, sia ospiti dai nomi blasonati, hanno potuto esporre e presentare le proprie opere.
Ex Tempore / Mostra Fotografica
Tra le diverse attività del circolo, l’evento principe, molto sentito dai soci, è l’uscita ex tempore.
Di anno in anno, in ambito regionale, viene scelta una località diversa, ed il fotografo, con l’occhio di colui che si avvicina per la prima volta ad un luogo a lui “sconosciuto”, cerca, con sensibilità ed attenzione, di scoprirne gli angoli particolari, attraverso inconsuete riprese.

PER BAMBINI E FAMIGLIE
A fianco al vino, agli eventi culturali e ai momenti di spettacolo Buri 83a propone un programma che vuole soddisfare anche famiglie e bambini.
Per i bambini troviamo animazioni con La Fattoria Didattica, cavalli e asini, giochi di una volta proposti dai giovani animatori di In Arte Buri, i momenti dedicati al racconto con un’ora d lettura ad alta voce a cura dello staff della Biblioteca di Buttrio. La Croce Rossa Italiana sezione di san Giovanni al Natisone gestirà uno spazio di animazione per sensibilizzare famiglie e bambini su temi di salute e benessere.
Esperti archeo-botanici condurranno piccoli e meno piccoli alla scoperta del patrimonio naturalistico e archeologico presente nel secolare parco di Villa di Toppo Florio con in suoi 3 ettari di superficie ricchi di essenze esotiche e di reperti di epoca romana di provenienza aquileiese.
Durante la Fiera sarà aperto e visitabile anche il Museo della Civiltà del Vino del Comune di Buttrio, che ha sede nel complesso di Villa di Toppo Florio.
LE LANTERNE DEI DESIDERI.
Cosa cʼè di più bello del vedere un cielo notturno trapunto di stelle?
E se poi queste stelle riusciamo a moltiplicarle aggiungendo tante luci al cui dolce movimento affidiamo i nostri desideri?
Ecco creato uno spettacolo magico, quello delle Lanterne dei Desideri.
Uno spettacolo che a BURI si ripete ogni anno, un gioco stupendo per bambini e adulti.

Meditazioni tra Filosofia e …Vino!
Molti gli appuntamenti che offre quest’anno la Fiera di BURI per divertire e appassionare il suo pubblico riflettendo sul tema del vino.
A Luca TADDIO Docente a contratto di Estetica presso l’Università degli Studi di Udine, Trieste e Ferrara, è affidato il compito di condurre le meditazioni tra filosofia vino.
Di rilievo i nomi che ci condurranno in questo gioco di meditazioni, intriso anche di musica e di vario spettacolo. Sabato 6 Roberto Masiero, docente di storia dell’architettura dello IUAV Venezia parlerà di vini e paesaggi. Domenica 7 giugno Furio Bianco storico e studioso delFriuli parlerà di identità e territorio,di società contadina friulana e della sua organizzazione.
Sabato 13 giugno sarà la volta di Massimo Donà, che ci introdurrà nel binomio filosofia e vino, partendo da Socrate e Platone per arrivare a quella ricerca della verità a cui l’uomo dasempre si spinge. E il vino è la maschera attraverso cui gli uomini manifestano la verità.Filosofo e trombettista jazz, Massimo Donà e il suo Trio insieme a Davide Riondino sabato 13sera, regaleranno al pubblico.

Calendario Fiera di