300 g di asparagi bianchi, pezzatura fine, tagliati a piccoli cilindri di 3 mm, un piccolo scalogno, un bicchiere di crema di latte, 1/2 bicchiere di vino bianco secco, 4 crêpes, 20 cc di olio evo, 80 g di burro, 20 g di farina di riso, 150 cc di acqua, erba cipollina, 30 g di filetti di pomodoro, 1 cucchiaino da caffè di semi di papavero.

Rosolare e brasare 200 g di punte d’asparago con 50 g di burro e mezzo scalogno tritato, bagnando con il vino bianco; farlo evaporare e aggiungervi la crema di latte. Insaporire e far ritirare completamente la crema, mettendo il composto in frigo per 2 ore. Formare 4 polpettine da adagiare al centro delle crespelle, formando sacchettini che verranno chiusi con l’erba cipollina.
Preparare una vellutata rosolando mezzo scalogno tritato nell’olio ed i restanti asparagi. Tostare il tutto. Con il restante burro e la farina di riso preparare un ‘rou’ composto di burro e farina in parti uguali. Versarlo assieme agli asparagi, aggiungendoci l’acqua. Cucinare per circa 20 minuti per poi passare il tutto. Su una pirofila appena oliata mettere i 4 sacchettini in forno moderato per 10 minuti. Sul piatto caldo stendere la vellutata con un tocco di colore con il pomodoro ed i semi di papavero, appoggiandoci sopra i 4 sacchettini ben caldi.

Vino Consigliato: Friuli Isonzo Doc Sauvignon
Vino perfetto per la persistente vena olfattiva di sambuco e magnolia. Pepato e dinamico in bocca con richiami aromatici persistenti.

Asparago di Tavagnacco

L’Asparago Bianco del Friuli Venezia Giulia è uno dei prodotti agroalimentari tradizionali della regione, per la cui produzione e tutela è stata costituita, nel 2003, l’Associazione per la valorizzazione dell’Asparago Bianco del Friuli Venezia Giulia. Tavagnacco ne celebra ogni anno la festa la cui prima edizione vide la luce il 19 maggio 1935.

Ristorante Al Grop

Via Matteotti, 7 – Tavagnacco (UD) – tel. 0432 660240 – www.algrop.net

Simona e Silvia con Ramon, chef del locale, propongono la gastronomia del territorio. Se hanno nell’asparago il loro emblema culinario, i piatti spaziano su tutta la cucina tipica locale.