“Una sorpresa, per le perfette modalità organizzative e il livello dei partecipanti!”. “Davvero una bella serata, con tanti giovani e il meglio della produzione abruzzese tutti insieme!”. “Ci hanno assalito con entusiasmo e voglia di provare tutto!”. Questi sono solo alcuni dei commenti entusiastici registrati durante la serata di premiazione organizzata da Vinibuoni d’Italia, svoltasi in Abruzzo lo scorso 3 Marzo presso gli splendidi spazi messi a disposizione dall’azienda Agriverde (Ortona, CH), non a caso insignita del premio Ecofriendly 2016.
Sono stati i coordinatori regionali Andrea De Palma e Franco Santini ad accogliere i numerosi produttori accorsi da tutta la regione a ritirare le Corone, le Golden Star e i riconoscimenti attribuiti ai vini dal pubblico nel corso dell’evento “Oggi Le Corone Le Decido Io”. C’era davvero il gotha della produzione abruzzese: da Valentini a Pepe, da Valle Reale a Zaccagnini, senza trascurare tutti gli altri nomi, storici ed emergenti, che rappresentano oggi una fotografia di una regione che cresce anno dopo anno ed è ormai stabilmente tra le 4-5 più interessanti a livello nazionale.
La serata è stata piacevole, con il saluto e il ringraziamento di tutti i produttori presenti, che, uno alla volta, ci hanno tenuto a sottolineare l’importanza del lavoro della guida Vinibuoni d’Italia per la valorizzazione dei vitigni autoctoni, specie in una regione come l’Abruzzo storicamente sempre restia all’attecchimento di vitigni “esterni”. Non sono mancati i momenti anche accessi di dibattito, specie quando sono stati toccati temi come la difesa del vino abruzzese da “imbottigliamenti selvaggi” e la necessità di fare squadra per far conoscere di più le bellezze di una terra che non ha nulla da invidiare a nessuno. Infine un plauso a De Palma e Santini, a cui tutti i presenti hanno voluto testimoniare il lavoro svolto da anni con coerenza e passione, senza pregiudizi e con l’idea di offrire massima rappresentatività a tutte le molteplici sfaccettature di una regione tanto complessa e variegata.
Dopo la consegna dei diplomi la serata si è conclusa con la consueta degustazione dei vini premiati e di alcune specialità enogastronomiche locali (grazie alla preziosa presenza degli artigiani del gusto quali Fracassa, Carlo Donzelli e Antico Forno), presi letteralmente d’assalto da una folla accorsa da tutta regione. Un successo che è andato oltre ogni aspettatativa e che ci incoraggia a proseguire lungo questa strada.