La cantina ‘chiavi in mano’ a marchio Defranceschi Sacmi è già una realtà a due anni dall’acquisizione, da parte della cooperativa imolese leader mondiale dell’impiantistica industriale, del ramo d’azienda Defranceschi Spa, storico brand nella progettazione e commercializzazione di macchine e impianti per l’enologia, con sede sociale e stabilimento produttivo a Mordano (Bologna), a soli 5 km dalla casa madre, Sacmi Imola.
Defranceschi Sacmi presenta oggi al mercato un panorama d’offerta che va dalle macchine di ricezione delle uve alla pallettizzazione del cartone. Per i produttori di vino si concretizza l’opportunità di trovare un interlocutore unico che, con la sua rete di distribuzione, può supportare le scelte industriali con competenza e umiltà. In più, rivolgendosi a Defranceschi Sacmi, i produttori possono trovare soluzioni di finanziamento personalizzate.

Defranceschi Sacmi, oltre a sviluppare e commercializzare le tecnologie del settore, sta conquistando l’attenzione dei produttori proponendo soluzioni progettuali innovative anche dal punto di vista del design della cantina, come i serbatoi in acciaio colorato ‘Archaitecture’ che valorizzano la cantina non solo come luogo di produzione ma come status symbol, dove tradizione ed eccellenza enologica (e tecnologica) si fondono per offrire al visitatore un’esperienza sensoriale completa.
‘Enoceramica’ e ‘Enologique’ gli altri due pilastri strategici: la ceramica a contatto con il vino e le soluzioni automatizzate per la gestione di ogni aspetto del processo produttivo. Soluzioni all’avanguardia già oggi in funzione presso le più note cantine, simbolo in tutto il mondo del vino italiano di qualità.