Con la collaborazione anche del Consorzio di Tutela del Soave

Durante la presentazione della guida alla stampa e contemporaneamente alla premiazione dei vini della Corona, verranno premiati tre importanti firme del giornalismo di settore italiano. Riceveranno il Premio Michele D’Innella i giornalisti Davide Rampello, Fabio Piccoli, Alberto Lupini e Alessandro Regoli. Partner del premio le aziende La Viarte, Tenuta Carretta, Montalbera e il Consorzio di Tutela del Soave.

L’Azienda Agricola La Viarte è situata a Prepotto (UD) nella zona DOC Colli Orientali del Friuli. E’ possibile visitare la cantina e degustare i vini prodotti.

La Viarte, in friulano “primavera”, è una delle più prestigiose realtà vitivinicole dei Colli Orientali del Friuli. Il vigneto di 27 ettari, gestito con grande passione e cura, rappresenta il fiore all’occhiello della cantina che si contraddistingue da sempre per il grande impegno nella valorizzazione dei vitigni autoctoni. Ben 8 infatti sono le varietà friulane coltivate tra cui il prezioso Schioppettino, il Friulano, la Ribolla Gialla, il Pignolo, il Refosco dal peduncolo rosso, il Tazzelenghe, il Verduzzo ,ed il Picolit. Assieme a questi , altri importanti vini internazionali come il Pinot Bianco,Pinot Grigio, sauvignon, Cabernet,e Merlot testimoniano la filosofia aziendale che si esprime in prodotti dall’eleganza senza tempo e dalla primaria attenzione alle caratteristiche varietali. La cantina ha iniziato la commercializzazione dei propri vini ben oltre 10 anni dalla sua nascita nel 1973. Tanto è il tempo che è stato necessario per terrazzare i vigneti e portarli ad un giusto equilibrio per produrre vini di grande importanza. L’obiettivo primario dell’azienda è sempre stato quello di distinguersi per vini che potessero emozionare e solo attraverso un’oculata e mirata conduzione dei vigneti ciò ha potuto realizzarsi fin dall’inizio. La parte non vitata dell’azienda è stata volutamente mantenuta a bosco, per preservare il paesaggio ed il naturale equilibrio microclimatico. Lo stile aziendale è fedele a se stesso negli anni: fondamentale è la riconoscibilità del vitigno e del terroir in ogni vino con un’impronta sempre elegante. Riconoscibilità e coerenza anche nel brand aziendale caratterizzato da bottiglia ed etichetta scura uguale per tutti i vini e sostanzialmente immutato negli anni.

La cantina dista 30 km dall’aeroporto di Ronchi dei Legionari e 12 km dalla stazione ferroviaria di Cividale del Friuli.

Dati cantina
Proprietà: Alberto Piovan
Enologo: Gianni Menotti
Superfici: 26 ettari
Produzione: 100.000 bottiglie annue

Vini bianchi: Friulano, Ribolla Gialla, Sauvignon, Pinot Bianco, Pinot Grigio, Liende
Vini rossi: Tazzelenghe, Pignolo, Cabernet, Merlot, Ròi, Refosco dal peduncolo rosso, Schioppettino di Prepotto
Vini dolci: Verduzzo Friulano, Siùm (passito)

Visita alla cantina su prenotazione (tel. 0039 0432 759458 oppure laviarte@laviarte.it)
25 persone max sedute, fino a 60 in piedi
Aperto tutto l’anno dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.30. Sabato e domenica previo contatto telefonico.
Vendita diretta
Lingue parlate: inglese e tedesco
Parking per 30 auto e 3 pullman
Sala degustazione con 25 posti a sedere
Prezzo Degustazione: 10 Euro (solo degustazione), 15 Euro (con visita)

CONTATTI
Via Novacuzzo, 51
33040 PREPOTTO (UD)
Tel 0039 0432 759458
Fax 0039 0432 753354
laviarte@laviarte.it
www.laviarte.it

L’Azienda vitivinicola Tenuta Carretta è situata a Piobesi d’Alba (CN), nel Roero, ed è la più ricca di storia di tutto il territorio di Langhe e Roero. La cantina è parte integrante di un sistema che comprende un ottimo ristorante, un wine shop e un elegante Boutique Hotel con 10 camere di charme. Fa parte delle proprietà anche la Locanda in Cannubi, ristorante con 3 camere posto in una delle posizioni più panoramiche della celebre collina di Barolo.
Tenuta Carretta è la più antica delle aziende piemontesi: il 28 novembre 1467, con atto pubblico, Andrea Damiano consignore di Piobesi dà e concede a coltivare a mezzadria le sue vigne “in loco dicto ad Carretam”.
I vigneti che fanno parte della Tenuta sono parte del distretto viticolo Langhe-Roero e Monferrato, un territorio riconosciuto nel 2014 dall’UNESCO come Patrimonio dell’Umanità, e si estendono oggi su 65 ettari.
La parte più rilevante, 35 ettari, è rappresentata da un unico appezzamento che si estende ad anfiteatro tutto intorno alla cantina. Ma la proprietà comprende anche un appezzamento di 2,6 ettari a Barolo, nella collina di Cannubi: da qui trae origine l’uva nebbiolo destinata alla produzione dei Barolo Cannubi e Barolo Cannubi Riserva. Poi altri vigneti a Treiso (per il Barbaresco) e ad Alba (per Nebbiolo d’Alba e Dolcetto d’Alba).
Tenuta Carretta è una delle poche aziende a poter vantare vigneti di nebbiolo in tutte le principali aree di espressione di questo vitigno, dal Nebbiolo d’Alba al Roero, dal Barbaresco al Barolo, fino al Langhe Nebbiolo.
L’attuale filosofia di coltivazione del vigneto si fonda sui temi della sostenibilità ambientale che, uniti alle tecniche di viticoltura integrata, costituiscono la premessa per la valorizzazione dei territori di origine delle uve. Il risultato: vini di personalità, espressione fedele del territorio d’origine.
Tenuta Caretta è aperta per le visite tutti i giorni della settimana ed è anche dotata di un eliporto. Dista 10 km da Alba in direzione Torino ed è accessibile attraverso la A33 Asti-Cuneo.

Dati cantina
Proprietà: Famiglia Miroglio
Enologo: Roberto Giacone
Superfici: 65 ettari
Produzione: 400.000 bottiglie annue

Vini bianchi: Roero Arneis, Langhe Favorita, Gavi
Vini rossi: Dolcetto d’Alba, Nebbiolo d’Alba, Barbera d’Alba, Barbera d’Alba superiore, Langhe Nebbiolo, Barbaresco, Roero, Barolo, Barolo Riserva
Vini dolci: Moscato d’Asti, Barolo chinato

CONTATTI
Loc. Carretta, 2 – 12040 PIOBESI D’ALBA (CN)
ENOTECA WINE SHOP, VISITE ALLA CANTINA E DEGUSTAZIONI
Tel +39.0173.619119 – Fax +39.0173.619931 – shop@tenutacarretta.it
Prezzo degustazione: 10 € (solo degustazione), 15 € (con visita). Per le visite è richiesta la prenotazione.
Il negozio aziendale oltre ai vini offre anche una selezione di specialità alimentari del territorio.
Orari di apertura: 9/13 – 14,30/18,30, giorni feriali; continuato 10/19, prefestivi e festivi .
RISTORANTE TENUTA CARRETTA
Tel +39.0173.619261 – Fax +39.0173.619160 – www.tenutacarretta.it – ristorante@tenutacarretta.it
Chiuso il lunedì e il martedì a pranzo
RISTORANTE LOCANDA IN CANNUBI
Via Crosia, 14 – 12060 Barolo (CN); Tel +39.0173.56294 – www.locandaincannubi.it – info@locandaincannubi.it – Chiuso il mercoledì
BOUTIQUE HOTEL TENUTA CARRETTA
Località Carretta, 4 – 12040 Piobesi d’Alba (CN) – Tel +39.0173.619261 – Fax +39.0173.619160 – ristorante@tenutacarretta.it

L’azienda Agricola Montalbera nasce all’inizio del ventesimo secolo in un territorio compreso fra i comuni di Grana, Castagnole Monferrato e Montemagno. Verso la metà degli anni ottanta, la famiglia Morando, adotta una politica di espansione non ancora ultimata, con l’acquisizione di terreni confinanti e l’impianto diretto di nuovi vigneti. Oggi l’azienda, con una produzione incentrata principalmente su Ruchè e Barbera, è circondata da vigneti di proprietà disposti in forma circolare, a corpo unico, in posizione interamente collinare, con esposizioni diverse e suoli che vanno dall’argilloso al calcareo. Da generazioni la famiglia Morando crede e investe nella viticoltura piemontese e grazie a questo impegno costante, oggi Montalbera si pone di diritto tra le grandi realtà vinicole del Piemonte. Le fondamenta di questo successo risiedono in valori solidi e riconoscibili che si traducono con grande chiarezza nei vini prodotti dall’azienda. Rigore e progettualità. Interpretazione e terroir. Queste sono le basi della filosofia produttiva Montalbera. Un pensiero che mette al centro di tutto il vino frutto, esaltando le grandi peculiarità dei vigneti, interpretandone le caratteristiche e declinandole in modi diversi, dall’acciaio al legno, dalla sovra-maturazione all’appassimento, così da valorizzare al meglio la sfaccettata personalità di ciascun vitigno.
Montalbera crede da sempre nel Ruchè e nella sua unicità e ha fatto di questo autoctono la sua icona. Per questo l’azienda ha scelto di investire in una ricerca in grado di tracciare la patente genetica di un vitigno dalla origini incerte e spesso collocato accanto ad altre varietà in realtà molto distanti per terroir ed espressione. Obiettivo del lavoro (svolto dal laboratorio Bioaesis di Ancona) è stato quello di utilizzare il DNA come un invisibile barcode per determinare la tracciabilità genetica del vitigno. Tutte le analisi effettuate hanno confermato che il Ruchè possiede un suo assetto genetico caratteristico e diverso dalle altre varietà di vite presenti nei database. L’identità del Ruchè è stata dunque tracciata e analizzata, collocando il vitigno nel panorama dei varietali autoctoni che fanno grande la viticoltura italiana.
Un’altra delle particolarità di Montalbera è quella di essere una realtà a cavallo tra le due grandi zone vinicole del Piemonte: il Monferrato e le Langhe. La radici della famiglia Morando sono a Castiglione Tinella, luogo di origine del capostipite Enrico Riccardo Morando. E proprio a Castiglione Tinella si trovano i circa 15 ettari di vigneti impiantati a Moscato d’Asti di proprietà della famiglia. Ed è da questi vigneti che Montalbera produce il Moscato d’Asti DOCG San Carlo che prende il nome dall’antica chiesetta di San Carlo che si trova a pochi metri dalla casa natale del capostipite.
Il trend di crescita positivo e costante che ha caratterizzato l’azienda negli ultimi anni, ha portato la Famiglia Morando ad investire, in occasione del decennale del brand Montalbera, in un importante ampliamento della cantina di Castagnole Monferrato. L’intervento ha interessato gli spazi sotterranei dedicati allo stoccaggio e all’affinamento, la barricaia e l’area dedicata all’accoglienza in una suggestiva struttura dalla quale è possibile ammirare gli oltre 140 ettari di vigneto accorpati in un solo appezzamento. Al corpo originario si sono aggiunti in totale 800 mq che comprendono anche una sala degustazione e un wine shop, due spazi pensati per accogliere winelovers ed enoturisti da tutto il mondo.

Nei giorni feriali il wine shop e lo spazio accoglienza sono aperti dalle ore 9.00 alle ore 17.00 e nei giorni festivi dalle ore 9.00 all ore 18.00. La cantina è visitabile su prenotazione e con diverse formule di visita disponibili sul sito montalbera.it.

Dati cantina
Proprietà: Famiglia Morando
Enologi: Luca Caramellino, Andrea Paglietti
Superficie: 175 ettari
Produzione: 650.000 bottiglie annue

CONTATTI
Per prenotare la vostra visita in cantina e per maggiori informazioni:
visite@montalbera.it
tel: +39.011.9433311
www.montalbera.it