La viticoltura eroica al Forte di Bard


Ghiotta oltre che interessante occasione è quella offerta dalla seconda edizione di VINS EXTREMES – Salone Internazionale dei Vini da Viticoltura Eroica – presso il Forte di Bard, in Valle d’Aosta, l’ultimo fine settimana di novembre.
Nei severi spazi del Forte recentemente restaurato, si avrà la possibilità di assaggiare e confrontare i migliori esempi di vini prodotti in contesti difficili se non improbabili, di conoscere di persona i protagonisti di una viticoltura eroica condotta con amore e caparbietà da generazioni; il secolare lavoro dell’uomo ha modificato l’aspetto di montagne e valli, portato la vigna ove non sarebbe mai giunta da sola, salvaguardato il territorio con chilometri e chilometri di terrazzamenti e muretti a secco, rubato alla montagna terra da coltivare, salvato delle vere e proprie isole di biodiversità viticola coltivando soprattutto vitigni autoctoni. .

Uno degli attori principali dell’evento è il CERVIM, organismo internazionale che si propone di valorizzare e promuovere l’agricoltura montana, caratterizzata da forti pendenze, piccole superfici, difficoltà di gestione. Importante è l’opera di mantenimento e potenziamento di un tessuto sociale tendenzialmente fragile dovuto all’isolamento e alle obiettive difficoltà operative.

Le aziende espositrici saranno più di 60 provenienti da molte regioni italiane e da Francia, Germania, Spagna e Palestina e proporranno all’assaggio circa 500 vini, offrendo in tal modo un panorama esaustivo e completo della viticoltura estrema.
Ospiti d’onore in quest’edizione saranno l’Enoteca Regionale della Liguria, il Gobierno de Canarias-Vinos de Islas Canarias, il Comité Interprofessional des Vins de Savoie.

Di contorno alla manifestazione si svolgeranno tavole rotonde e dibattiti che affronteranno argomenti legati a questa viticoltura, come le nuove tecniche di lavorazione dei vini piuttosto che gli aspetti turistici e di comunicazione; di sicuro interesse per gli appassionati enogastronomi saranno i numerosi e stuzzicanti laboratori del gusto e le degustazioni guidate, che permetteranno di approfondire la conoscenza di questi vini e di mettersi alla prova come assaggiatori.

Tra le numerose iniziative preme mettere in risalto la presentazione dell’Edizione 2018 della Guida Vinibuoni d’Italia e la consegna delle Golden Star conferite ai produttori della Valle d’Aosta il sabato 25 novembre nel pomeriggio.
La domenica successiva, al mattino, ci sarà la premiazione dei vini, circa 200 etichette, che hanno superato il 25° Concorso Mondial des Vins Extrémes organizzato dal CERVIM con il patrocinio OIV – Organisation Internazionale de la Vigne et du Vin.

 

Egidio Fusco