La Cantina di Santadi nasce nel 1960 nel Sulcis, Sardegna sud-occidentale, con l’obiettivo di dare visibilità e identità alla cultivar principe del territorio, il Carignano, senza trascurare i vitigni bianchi tradizionali Vermentino, Nuragus e Nasco.
Con la consulenza del grande enologo Giacomo Tachis, si ottengono vini a base Carignano dal contenuto estrattivo esuberante, con nobili tannini e di perfetto equilibrio. Il ponderato uso della barrique francese chiude armoniosamente il ciclo evolutivo di questi emozionanti vini. Ai grandi rossi si accostano i raffinati bianchi, figli dell’antica tradizione enologica abbinata alle nuove tecnologie. Negli ultimi cinque anni, grazie al crescente interesse per i vini rosati sia fermi che mossi, l’azienda ha intensificato ulteriormente gli sforzi per offrire al mercato un vino che incontra sempre maggiore attrazione e attenzioni. L’annata attuale (2020) è stata proficua, sia dal punto di vista delle vendite che dei riconoscimenti, avendo ottenuto la medaglia d’argento al Concorso Mondiale di Bruxelles. Al naso note di ciliegia e fragoline di bosco, sentori floreali di rosa ed erbette aromatiche. In bocca ha una bella acidità, è fresco e minerale, si confermano le note fruttate molto delicate e nel finale ricorda una crema di nocciole molto elegante. Un vino conviviale, brioso e versatile.

Cantina Santadi
Via Giacomo Tachis, 14
Santadi (SU)
Tel. 0781 950127
www.cantinadisantadi.it