Cantine del Notaio, nel cuore verde della Basilicata, ha dedicato il suo impegno e la sua ricerca ad esplorare tutte le potenzialità enologiche dell’Aglianico che, nel Vulture, trova la sua migliore espressione per una felice combinazione di temperature (forti escursioni termiche), piovosità (assente in estate) e suolo per la presenza del tufo vulcanico che “allatta le viti”).
L’azienda ha circa 45 ettari suddivisi in aree particolarmente vocate di 5 comuni del Vulture (Maschito, Ripacandida, Ginestra, Rionero in Vulture e Barile).
Straordinarie le condizioni di affinamento dei vini in antiche grotte di tufo del 1600, appartenute ai Padri Francescani, che garantiscono un’umidità molto elevata, costante tutto l’anno.
I nomi dei vini richiamano tutti l’attività Notarile: L’Atto, Il Repertorio, La Firma, Il Sigillo e Il Lascito sono i rossi da Aglianico del Vulture in diverse interpretazioni; La Scrittura è il rosato, mentre Il Rogito è il rosSato; Il Preliminare, La Raccolta e La Parcella sono i bianchi; Il Passaggio è lo spumante metodo charmat, mentre La Stipula Bianca Brut, La Stipula Rosé e La Nota sono gli spumanti millesimati metodo classico; Il Protesto è il vino frizzante rosso; La Postilla è lo spumante dolce di Moscato e L’Autentica è il vino passito di Moscato e Malvasia.

Cantine del Notaio
Via Roma, 159
Rionero in Vulture (PZ)
Tel. 0972 723689
www.cantinedelnotaio.com