Terra di confine tra Liguria e Toscana è segnata dai romani che fondarono Portus Lunae e furono i primi a coltivare vitigni in zona. Qui Paolo Bosoni, quarta generazione di una famiglia contadina dedita alla viticoltura, inizia il suo percorso enologico fondando le Cantine Lunae, oggi con cinquanta ettari di proprietà e centocinquanta vignaioli locali che, conferendo piccole produzioni, mantengono viva la viticoltura fatta di uve autoctone come tra i bianchi Vermentino e Albarola e tra i rossi Massareta e Pollera Nera, coltivati senza utilizzare diserbanti e pesticidi.
In cantina vasche d’acciaio, barrique, botti grandi di rovere fondono la tradizione e l’innovazione per esaltare al massimo la natura di ogni singolo vitigno, come il Colli di Luni Vermentino Doc, un Vermentino in purezza di grande fascino, profumo elegante e sentori di fiori di campo, erbe aromatiche, spezie, frutta matura, miele. In bocca è sapido, armonico, persistente.
Da un antico complesso rurale della metà del Settecento, nasce nel 2004 Ca’ Lunae, centro per la valorizzazione della cultura del vino, luogo di accoglienza ed espressione delle Cantine Lvnae con il museo, l’enoteca, la sala degustazione e l’antica liquoreria Essentiae.

Cantine Lvnae Bosoni
Via Bozzi, 63
Luni (SP)
Tel. 0187 669222
www.cantinelunae.com