La storia di Caudrina inizia nei lontani anni Quaranta in Piemonte a Castiglione Tinella, fra Langa e Astigiano, in una zona da sempre considerata tra le migliori per la produzione dell’uva Moscato. Fu papà Redento a dar vita a una prima attività, iniziando a pigiare le uve prodotte dalle vigne di sua proprietà per ottenere mosti da vendere alla grande industria spumantiera. L’impresa fece un grande salto di qualità sul finire degli anni Settanta, a seguito dell’ingresso in azienda del figlio Romano che, dai suoi vigneti più vocati, incominciò a inventare, in quanto pioniere in assoluto, il ‘suo’ Moscato. Nel 1993, con l’entrata in vigore della Docg, produce l’Asti Spumante La Selvatica, che si fregia dell’etichetta donata dal mitico grappaiolo Romano Levi. Un Asti nato anche grazie alla bellissima amicizia con Vittorio Vallarino Gancia che gli diede qualche ottimo consiglio. È un vino caratterizzato da cremosità e piacevolezza uniche. Da una piccola parte di vigneto sito in Nizza Monferrato viene prodotta l’uva Albarossa, con la quale nel 2015 incomincia la produzione della Lunatica, uno spumante bianco brut Metodo Charmat che, grazie alla sua spiccata acidità e bella struttura, risulta essere un vino per nulla banale, dalle note agrumate e fruttate e con una piacevolezza di beva infinita.

Caudrina
Via Valle Bera, 10
Castiglione Tinella (CN)
Tel. 0141 855126
www.caudrina.it