In un’area già celebrata duemila anni fa dal poeta romano Catullo, in una zona individuata come primo cru del Lugana, sorgono le mura di un’antica cascina lombarda, la Tenuta Roveglia. I suoi vigneti, sulla riva meridionale del lago di Garda, godono di un microclima del tutto particolare: la natura argilloso-calcarea del terreno, un generoso irradiamento solare e le limitate oscillazioni termiche nel corso dell’anno creano condizioni estremamente favorevoli per la maturazione dell’uva che acquista una straordinaria ricchezza di aromi e di sapori. È proprio dal connubio tra suolo, clima e tradizione che nascono in Tenuta Roveglia le diverse interpretazioni di vinificazione del vitigno Turbiana. Dai vari Lugana fermi come il Limne, la Riserva Vigne di Catullo e la vendemmia tardiva Filo di Arianna per arrivare all’unica versione bollicine prodotta col metodo Martinotti.
Questa, infatti, genera un Lugana Brut che è molto apprezzato per l’elegante acidità e la sapidità minerale conferite da un suolo fortemente argilloso-calcareo ricco di sali minerali. Affina sui lieviti selezionati per almeno sei mesi dopodiché riposa per altri sei mesi in bottiglia. Si caratterizza per un bouquet raffinato con sentori floreali e di vaniglia, ha corpo e struttura che combinano grande robustezza e straordinaria delicatezza.

Tenuta Roveglia
Loc. Roveglia, 1
Pozzolengo (BS)
Tel. 030 918663
www.tenutaroveglia.it