Mimmo Varvaglione con la sua famiglia ha sempre voluto valorizzare la sua terra e le sue origini. Si è fatto promotore di importanti progetti di ricerca che sono alla base della sua idea di agricoltura sostenibile che è vangelo nelle sue campagne. Non ha mai disdegnato le sfide e anche nella produzione vinicola si è lasciato stimolare da progetti innovativi. I suoi spumanti sono prova di un esercizio stilistico di grande eleganza assolutamente riuscito.
Primo Brut e Primo Brut Rosé sono, infatti, le bollicine che abbattono tutti i cliché e che possono essere un’ottima scelta a tutto pasto. Mimmo Varvaglione ha voluto valorizzare il progetto degli spumanti utilizzando uve autoctone che parlano di Sud rendendo sempre più stretta la connessione tra i prodotti firmati Varvaglione 1921 e la Puglia da cui questi hanno origine.
Due, quindi, le proposte. Primo Brut, dal colore giallo paglierino e con tenui riflessi verdolini, si presenta al naso con sentori floreali e fruttati per poi rilevarsi in bocca fresco e con note agrumate.
Un rosa tenue, delicato, per la versione spumantizzata in rosé che all’olfatto regala profumi di melagrana, lampone e piccoli frutti rossi e all’assaggio risulta sapido e persistente con un perlage fine. Due vini che sono un inno al territorio pugliese.

Varvaglione 1921
C.da Santa Lucia
Leporano (TA)
Tel. 099 5315370
www.varvaglione.com