Produrre rosati è un’antica forma d’amore. Non è una moda pianificata, ma per Cosimo Varvaglione il rosato è una forma di espressione che rappresenta il dinamismo e l’eclettismo di Negroamaro e Primitivo, i due vitigni principe del Sud della Puglia che, in questa forma di vinificazione, diventano anche una piacevole scala di pantoni del rosa. Due le espressioni del Negroamaro e la riuscita selezione del rosa da uve di Primitivo.
Moi è un vino dal meraviglioso color rosa chiaro con riflessi violacei ottenuto al 100% da uve Negroamaro. Al naso conquista grazie al profumo delicato, fresco, gradevole che ricorda la ciliegia e la melagrana. All’assaggio si presenta morbido, sapido, asciutto, leggermente tannico, fresco e giustamente persistente.
12eMezzo è un vino divertente, dinamico, anche questo ottenuto al 100% da uve Negroamaro del Salento; piacevole ed elegante, leggermente mosso. Al naso il seducente incontro di frutta fresca e fiori bianchi, conquista il palato con briosità.
Idea è il rosato ottenuto da uve di Primitivo di Manduria. Un omaggio al vitigno principe della provincia di Taranto e che parla di Puglia. Profuma di frutti rossi e anguria, arricchito da una bella nota balsamica di mentuccia, ha sorso pieno e fresco, con un piacevole finale salino. Idea è immediatamente benessere e piacevolezza.

Varvaglione 1921
C.da Santa Lucia
Leporano (TA)
Tel. 099 5315370
www.varvaglione.com