L’evento a favore della Fondazione Francesca Rava – NPH Italia Onlus e del Fondo Memorial Eduardo Vargas, per i bambini disabili di Haiti e Messico. Vinibuoni d’Italia con la partecipazione delle aziende Negro Angelo e Figli, Enrico Serafino, Massucco Fratelli, Poggio Ridente e Toso ha allietato la cena di gala a conclusione dello spettacolo benefico.

Ramón Vargas, tenore tra i più apprezzati al mondo, si è esibito al Teatro Regio in un recital straordinario a favore della Fondazione Francesca Rava-NPH Italia Onlus e del Fondo Memorial Eduardo Vargas, con la partecipazione degli acclamati interpreti a livello internazionale Barbara Frittoli soprano, Ferruccio Furlanetto basso e George Petean baritono, Giulio Laguzzi al pianoforte, amici del grande tenore, animati dalla stessa volontà di mettere a disposizione il proprio talento per i bambini più indifesi. Il ricco programma ha previsto arie operistiche da Verdi a Leoncavallo, da Mozart a Rossini, applaudite dal folto pubblico del teatro.
Grazie al contributo di Intesa San Paolo e di Rolex, il 100% del ricavato del concerto è stato devoluto alla Fondazione Francesca Rava – NPH Italia Onlus per i programmi in cui ogni anno dà fisioterapia, istruzione e assistenza qualificata a migliaia di bambini in Haiti e al Fondo Memorial Eduardo Vargas, nato in memoria del figlio del grande tenore messicano, per i bambini disabili del Messico. La serata che ha avuto il Patrocinio della Città di Torino, è stata aperta dal benvenuto di Mariavittoria Rava, Presidente della Fondazione Francesca Rava, di Fernando Vargas per il Fondo Memorial Vargas e dal Sindaco Piero Fassino che ha dichiarato “Torino è una città fraterna, attenta a chi soffre, a chi vive in condizioni di disagio e in particolare ai ragazzini e agli adolescenti con la consapevolezza che un bambino felice sarà un adulto maturo.” Alla serata sono stati presenti Martina Colombari, volontaria e testimonial della Fondazione Francesca Rava, Gaetano Micciché, DG di Intesa Sanpaolo, Giampaolo Marini AD Rolex Italia, Walter Vergnano Sovrintendente del Teatro.
Regio, Alfredo Altavilla COO Fca, Antonio Baravalle AD Lavazza, Domenico Siniscalco Country Head Morgan Stanley, molti padrini della Fondazione Francesca Rava che hanno adottato a distanza i bambini accolti nelle Case orfanotrofio NPH in America Latina e esponenti della comunità messicana di Torino.
La serata è stata l’occasione per la Fondazione Francesca Rava, che rappresenta in Italia l’organizzazione internazionale NPH – Nuestros Pequeños Hermanos, per incontrare di nuovo donatori e volontari a Torino, città che era stata particolarmente generosa e vicina in occasione del terribile terremoto che nel 2010 colpì Haiti, paese ancora oggi in emergenza quotidiana, ove la Fondazione opera da 28 anni portando cure mediche, istruzione, accoglienza a migliaia di bambini.
La serata al Regio è stata l’unica tappa italiana di una tournée internazionale benefica che ha visto esibirsi Vargas lo scorso maggio presso l’Ambasciata d’Italia a Vienna e lo vedrà salire nuovamente sul palco il prossimo anno a Città del Messico.
Lo spettacolo si è concluso con la cena di gala nel foyer del regio innafiata dagli Arneis Docg Perdaudin di Negro Angelo e Canteiò di Enrico Serafino; dall’Abarossa Doc di Poggio Ridente e dal Roero Docg di Massucco Fratelli. Il brindisi di inizio ha innalzato i bicchieri con lo spumante Chardonnay Brut Riserva dell’azienda Toso.
La Fondazione Francesca Rava aiuta l’infanzia in condizioni di disagio in Italia e nel mondo e rappresenta in Italia N.P.H. – Nuestros Pequeños Hermanos (I nostri piccoli fratelli), organizzazione umanitaria internazionale, che da 60 anni salva i bambini orfani e abbandonati nelle sue case orfanotrofio ed ospedali in 9 paesi dell’America Latina, tra cui il Messico, ove si trova la prima casa orfanotrofio NPH, nata nel 1954. NPH è presente da 28 anni in Haiti sotto la guida del medico in prima linea Padre Rick Frechette, con 3 Case orfanotrofio, 3 ospedali, 32 scuole di strada, il centro produttivo e di formazione professionale Francisville città dei mestieri, 2 centri per bambini disabili. La Casa dei Piccoli Angeli a Tabarre costruita su progetto tecnico italiano e Kay Eliane, ristrutturata dopo il terremoto a Petionville grazie a Fiat, sono i centri diurni in cui migliaia di bambini disabili ricevono fisioterapia un pasto caldo, cure mediche e frequentano lezioni scolastiche. A questi si affiancano i centri residenziali NPH Kay Simon e Kay Christine, all’interno delle Case orfanotrofio NPH sull’isola, ove vivono 60 bambini gravemente disabili permanentemente abbandonati dalle loro famiglie.

ADOZIONE A DISTANZA
Aiutaci a dare amore e un futuro ad un bambino orfano ed abbandonato accolto nelle Case Orfanotrofio NPH: con l’equivalente di un caffè al giorno, 26 euro al mese, lo aiuterai a ricevere cibo, vestiti, cure mediche, e istruzione.
Per maggiori info: www.nph-italia.org, padrini@nph-italia.org, www.adozione-a-distanza.it

Fondazione Francesca Rava – NPH Italia Onlus, +39 02 5412 2917, www.nph-italia.org