L’alterazione riscontrabile in alcune bottiglie di vino, nota come “sapore di tappo”, è riconducibile nel 70/80% dei casi alla presenza di cloroanisoli all’interno del tappo di sughero ed in particolare al tricloroanisolo (TCA), principale responsabile del cattivo sapore assunto dal vino. La contaminazione del vino da parte del TCA presente nel tappo di sughero è uno dei maggiori problemi che hanno le aziende vitivinicole.

• Amorim Cork Italia, che da quest’anno è partner di Vinibuoni d’Italia, ha presentato ieri un’innovazione assoluta che permette di offrire ai suoi clienti tappi in sughero naturale con la garanzia di TCA non rilevabile* grazie a NDtech®, tecnologia di controllo qualità individuale,al fianco del gruppo portoghese di Amorim Cork Italia fa parte.

• Avanguardia tecnologica
Questa anteprima mondiale rende totali le misure di controllo qualità Amorim per lo screening ad alta precisione dei singoli tappi di sughero, tale da eliminare i pezzi contaminati da tricloroanisolo (TCA) prima che entrino nella catena produttiva.
L’avanguardia tecnologica riesce a rilevare la presenza di una molecola con un grado di 0,5 nanogrammi di TCA per litro (parti per trilione) e rimuovere automaticamente i tappi incriminati. Il livello di precisione necessario per soddisfare
questo standard su scala industriale è stupefacente, se si considera che la soglia di rilevamento di 0,5 nanogrammi/litro è l’equivalente di una goccia d’acqua in 800 piscine olimpioniche. Altro fattore esclusivo è la velocità: NDtech® è l’ultimo passo verso la realizzazione di un sistema di cromatografia rapida senza precedenti, che riesce ad analizzare ogni singolo pezzo in pochi secondi superando ogni record delle macchine esistenti, quando l’esame gascromatografico durava fino a 14 minuti, rendendo impossibile l’utilizzo sulle linee di produzione.

• Un livello di garanzia che non ha precedenti
L’azienda raggiunge così una performance sensoriale inedita, ottenendo un risultato che nessun produttore di tappi in sughero naturale è mai riuscito a raggiungere: le cantine potranno usare le chiusure Amorim con un livello di garanzia senza precedenti. Una rivoluzione industriale e tecnologica internazionale per il packaging del vino, da parte di chi da sempre sceglie di applicare le più avanzate avanguardie a un elemento naturale e meritevole di tutto rispetto, in ogni singolo dettaglio: il sughero. L’innovazione sarà inizialmente applicata alle chiusure utilizzate da alcuni tra i più importanti marchi del vino al mondo. Le cantine italiane sono state tra le prime ad essere interessate all’acquisto dei tappi sottoposti alla tecnologia NDtech®.

• La soddisfazione di Carlos Santos, a.d. di Amorim Cork Italia
“Questa tecnologia innovativa presenta l’opportunità di sfruttare i vantaggi esclusivi del sughero naturale sostenibile, sapendo che Amorim ha esaminato e garantisce ogni singolo tappo”. E aggiunge: “L’Italia, con la sua grande storia di vini, aspettava da anni una soluzione del genere. Il sughero è la miglior chiusura per il vino, ora questo diventa innegabile: con NDtech® la remota possibilità di trovare una bottiglia alterata dal gusto di tappo viene superata. Offriamo una garanzia importante e totale alle cantine che lo richiedono: tappi controllati singolarmente. Amorim Cork Italia rappresenta oggi la scelta più affidabile per il mercato della vinificazione. Intendiamo continuare su questa linea, con una proposta in continua crescita di qualità e servizio”.

• Cinque anni e dieci milioni di euro per la ricerca
Il sistema NDtech® ha richiesto cinque anni e 10.000.000 di euro in investimenti in ricerca e sviluppo da parte di Amorim, oltre ad una partnership con una società britannica specializzata in gascromatografia. “Fino ad ora, nessun produttore di sughero è stato in grado di garantire un sistema di controllo di qualità per tappi di sughero naturale che monitora i tappi individualmente”, ha detto il direttore Ricerca e Sviluppo di Amorim Dr. Miguel Cabral. “Abbiamo lavorato diversi anni per raggiungere questo obiettivo. Ora siamo in grado di esaminare individualmente un tappo in sughero col sofisticato sistema di gascromatografia in pochi secondi, rendendo la tecnologia applicabile anche su larga scala industriale”.

•  Un impegno tenace
L’introduzione di NDtech® consacra l’impegno tenace di Amorim al costante incremento delle misure di controllo qualità, all’interno di un contesto industriale già consolidato
“Amorim negli ultimi cinque anni ha registrato una crescita fenomenale della domanda di tappi in sughero naturali, con una richiesta annua che è passata da 3 miliardi a più di 4 miliardi di pezzi”, ha detto Antonio Amorim presidente e amministratore delegato Amorim Group, che aggiunge: “Ora, con NDtech®, siamo riusciti a superarci, rendendo se possibile ancora migliore la più eccellente chiusura per vino al mondo”.