INGREDIENTI
Per l’impasto (per circa 18 ravioli)
Farina 00 250 g
Acqua (tiepida) 115 g
Sale fino 1 pizzico
Per il ripieno
Maiale macinato 250 g
Cavolo cappuccio (varietà cuore di bue) 80 g
Cipollotto fresco 30 g
Acqua 40 g
Vino di riso 10 g
Salsa di soia (chiara) 2 cucchiaini
Sale fino q.b.
Pepe bianco (o nero) q.b.
Per il cestello
Cavolo cappuccio 1 foglia

Per realizzare i ravioli cinesi al vapore, per prima cosa preparate l’impasto: versate la farina in una ciotola e formate una fontana, poi aggiungete un pizzico di sale e versate l’acqua tiepida a filo mentre iniziate a mescolare con le bacchette
Continuate a impastare con le mani per compattare gli ingredienti, poi trasferite il composto sul piano di lavoro leggermente infarinato e formate un panetto. Riponete il panetto nella ciotola, coprite con un canovaccio e lasciate riposare per 30 minuti in un luogo fresco e asciutto.Nel frattempo dedicatevi al ripieno: tritate finemente il cipollotto, compresa la parte verde del gambo , poi fate lo stesso con il cavolo cappuccio. Trasferite il cipollotto e il cavolo cappuccio tritati in una ciotola capiente .Aggiungete la carne macinata, la salsa di soia chiara, sale e pepe. Unite anche il vino di riso e l’acqua: la quantità di acqua è fondamentale per ottenere un ripieno della giusta consistenza, né troppo morbido né troppo secco. Mescolate bene per amalgamare il tutto, poi lasciate riposare per minuti.
Formate un filoncino di pasta sul piano leggermente infarinato e tagliatelo a tocchetti di circa 2 cm. Aggiungete ancora un po’ di farina e schiacciate i pezzetti di impasto col palmo della mano per creare dei dischi. Poi utilizzate un mattarello per assottigliare solo i bordi del disco di pasta mentre con l’altra mano lo fate ruotare . In questo modo risulterà più spesso al centro, dove viene collocato il ripieno, e più sottile ai bordi, che verranno uniti durante la chiusura. Se non avete molta manualità potete procedere con il secondo metodo: in questo caso stendete l’impasto con l’aiuto della macchina della pasta fino allo spessore di 1 mm, poi ricavate dei dischi con un coppapasta del diametro di 8 cm.
A questo punto potete formare i ravioli: adagiate un disco di pasta sul palmo della mano sinistra e spalmate un po’ di ripieno al centro con l’aiuto di un coltello, lasciando liberi i bordi . Posizionate il pollice su un lato del disco e le altre dita sul lato opposto, poi pizzicate insieme i bordi con le dita della mano destra andando da un’estremità all’altra finché il raviolo non risulterà perfettamente sigillato. Se la pasta dovesse seccarsi, potete inumidire i bordi con un pochino di acqua per farli aderire meglio.
 Per chi non ha molta manualità, anche in questo caso esiste un altro metodo: tenete il disco fra le dita come descritto in precedenza e unite i bordi al centro, premendo per attaccarli . Con l’indice piegate la sfoglia da un lato e premete per sigillarla , poi fate la stessa cosa dall’altra parte utilizzando le altre dita.
Quando avrete chiuso tutti i ravioli, procedete con la cottura: potete utilizzare una normale vaporiera o una di bambù. Foderate il fondo con una foglia di cavolo cappuccio, rompendo leggermente i lati per renderla più piatta, poi adagiate sopra i ravioli ben distanziati l’uno dall’altro . Portate l’acqua nella vaporiera a bollore (se avete quella di bambù potete utilizzare un wok), poi abbassate leggermente la fiamma e posizionate il contenitore con il coperchio. Cuocete per circa 8 minuti I vostri ravioli cinesi al vapore sono pronti per essere gustati!

Noi vi consigliamo di abbinarli con un vino da bocca aromatica come il Moscato vinificato secco. Molte sono le regioni in Italia a vinificarlo, in guida abbiamo selezionato:

Erste + Neue – Alto Adige Doc Moscato Giallo
Cantina Kurtatsch – Alto Adige Doc Moscato Giallo 2019
Cantina Merano – Alto Adige Doc Moscato Giallo Graf 2020
Kellerei St. Pauls – Alto Adige Doc Moscato Giallo 2020
Castel Sallegg – Alto Adige Doc Moscato Giallo 2020
Klaus Lentsch – Alto Adige Doc Moscato Giallo Amperg 2019
Cantina Sant’Andrea – Moscato di Terracina Doc Secco Oppidum 2020
Vanzini – Provincia di Pavia Igt Moscato Assedio 2020
Tenute Martarosa – Molise Doc Moscato Bianco 2019
Forteto della Luja – Piemonte Doc Moscato Pasucrà 2020
Conti Zecca – Salento Igt Moscato Bianco Agapò 2020
Casa Grazia – Sicilia Doc Moscato Adorè 2020
Cantina d’Isera – Trentino Doc Moscato Giallo 2020
Cantina Delaiti – Vigneti delle Dolomiti Igt Moscato Giallo 2020
Ca’ Lustra – Zanovello – Colli Euganei Doc Moscato ‘A Cengia 2018