Il Brunello di Montalcino è senza dubbio il vino toscano più famoso al mondo ottenuto da uve Sangiovese Grosso in purezza.
La zona in cui viene prodotto è relativamente piccola, poco più di 2100 ettari vitati, con una produzione media annua di circa 9 milioni di bottiglie, il 70% delle quali esportate in tutto il mondo. I terreni di Montalcino sono molto complessi, a sud caldi ed umidi, composti da marne e calcare, a ovest sono fatti da argille e sabbia. Secondo il disciplinare del Brunello la resa massima dell’uva per ettaro è di 80 quintali, anche se molte aziende scendono volontariamente ai 60 quintali, per elevare la qualità di produzione. Il Brunello viene affinato in botti di rovere per almeno due anni e messo in commercio cinque anni dopo la vendemmia, mentre la versione Brunello Riserva deve riposare almeno sei anni.
La patria del Brunello di Montalcino è anche un delizioso borgo medievale appollaiato su una collina, da cui si ammira uno splendido panorama aperto sulla Val d’Orcia. Ogni anno Montalcino accoglie oltre 1 milione di turisti che in 7 casi su 10 sono stranieri provenienti da più di 60 Paesi.
Una meta epicentro del turismo del vino, dove le cantine aperte alle visite lavorano direttamente in sinergia con le strutture di accoglienza: una ogni 35 abitanti, tra alberghi, agriturismi, wine relais, ristoranti, locali con attività di somministrazione, pronti ad accogliere una domanda che sta diventando anche orientata verso lo Stivale e dunque non solo straniera.
Lasciatevi tentare dalle proposte che suggerisco qui sotto. Proposte di altissimo livello che inserite nella guida Vinibuoni d’Italia 2022 con il riconoscimento massimo della corona, dopo un anno svelano tutta la loro seduzione.

Brunello di Montalcino Docg 2016 – Pietroso
Grande carattere e personalità con profilo olfattivo dominato dalla frutta matura – ciliegia e amarena – e dalle spezie – pepe nero e vaniglia – con note di sottobosco. La struttura è importante e solida, ampio e rotondo il sorso dotato di una buona trama tannica e di un finale di lunga persistenza.

Brunello di Montalcino Docg 2016 – Fuligni
Elegante e complesso, vigoroso e persistente al sorso, si fa precedere all’olfatto da un ventaglio di note di sottobosco, erbe aromatiche, ciliegia matura e sfumature balsamiche. Il percorso è sinuoso, armonico e la trama tannica viva ma ben integrata.

Brunello di Montalcino Docg 2016 – Giodo
Grande interpretazione, con naso che regala un bouquet fine e ricco intarsiato da belle note di frutti di bosco, melograno, spezie dolci, erbe officinali. Il sorso è pieno, elegante, raffinato e succoso con tannini morbidi e finale lungo e pulito.

Brunello di Montalcino Docg Montosoli 2016 Altesino
Il naso si esprime su fragranti note di viole e richiami al sottobosco uniti a sensazioni fresche e balsamiche. Il sorso è opulento e condivide un elegante velluto su tutto il percorso volto a raggiungere una trama tannica presente ma ben integrata.

Brunello di Montalcino Docg Vigna del Suolo 2016 Argiano
Uno stile che amo e che si riconferma seducente nel bouquet articolato sulla ciliegia matura e i piccoli frutti, che lasciano spazio in successione a note più complesse di tabacco per poi sfociare sulle spezie e sulla scorza dell’arancia. Il sorso ha polpa e succo, ricamato di freschezza, eleganza e progressione dinamica.

Brunello di Montalcino Docg Vigna Marrucheto 2016 Banfi
La complessità olfattiva esplode con belle sensazioni di frutti maturi: prugne e marasca. Il sorso è pieno, vibrante e teso, con percorso fresco e tannini morbidi che anticipano un finale bilanciato che persiste al palato.

 

Brunello di Montalcino Docg Tenuta Greppo 2015 Biondi e Santi
Al naso risulta ampio e complesso, marcate le sensazioni di piccoli frutti rossi, le note di rosa appassita, le erbe balsamiche, i tocchi di vaniglia, i cenni tostati, e i richiami di sottobosco che sono conturbante premessa al sorso ricco di una personalità elegante e articolata incentrata sull’armonia e sull’equilibrio

Brunello di Montalcino Docg Riserva Tenuta Greppo 2013 Biondi e Santi
Si conferma uno dei più significativi e ineguagliabili vini italiani e, al di là della descrizione organolettica, l’assaggio vive di forti ed evocative emozioni. Vino aristocratico ha insuperabile eleganza, ammantato all’olfatto da fiori secchi, arancia candita, piccoli frutti rossi, strali di tabacco; sensazioni che si ripresentano precise nella ricca chiosa finale, dopo avere apprezzato anche la preziosa trama tannica.

Brunello di Montalcino Docg La Casaccia 2016 Canalicchio di Sopra
Il profilo olfattivo rimanda ad un connubio di frutta scura, viola e liquirizia. In bocca, il sorso ha un ingresso piacevolmente caldo, ampio e armonico, caratteristiche che distinguono un percorso teso e dinamico fino alla trama tannica distesa, con lunga persistenza.

Brunello di Montalcino Docg Vigna La casa 2016 Caparzo
Al naso sfoggia un bouquet penetrante, complesso e variegato, con richiami di frutti di bosco, spezie e accenni di vaniglia. Al palato è secco, caldo, avvolgente ben equilibrato nella sua austerità, con chiosa molto persistente.

 

Brunello di Montalcino Docg Cerretalto 2015 Casanova di Neri
Continua la sua vita straordinaria sia all’olfatto che in bocca con netti sentori di frutta rossa, spezie e una vena minerale decisamente avvertita. Il sorso viaggia su importante lunghezza gustativa e profondità; eleganza, solidità, finezza, piacevolezza suonano una melodia lunghissima, destinata ad essere apprezzata ancora nel tempo.

Brunello di Montalcino Docg Riserva 2015 Corte dei Venti
Morbido, elegante ed equilibrato, si affaccia al naso con note di frutta rossa matura, spezie dolci e innesti balsamici. In bocca il sorso è straordinariamente complesso e raffinato, caratterizzato da tannini finissimi e da una lunghezza sorprendente.

Brunello di Montalcino Docg Riserva 2015 Costanti
I profumi che si avvertono al naso sono un crescendo e vanno dal fruttato verso aromi più speziati e mentolati. In bocca ha corpo ricco e solido con vestito austero. Il sorso è appagante con un sorso caldo e avvolgente che appaga la beva anche nella chiusura contraddistinta da una notevole persistenza.

Brunello di Montalcino Docg 2016 Il Colle
Note di frutta di sottobosco a bacca rossa e nera: fragola, lampone, ribes, mirtillo e mora. Le note floreali si intrecciano con note speziate di cannella, pepe, tabacco e cacao. L’assaggio è caldo, avvolgente, armonico e giustamente tannico. Lunga la persistenza.

Brunello di Montalcino Docg Giobi 2016 La Fortuna
Marasca, sensazioni mentolate, viola mammola, liquirizia e prugna in un bouquet intenso, che prelude al sorso che regala corrispondenza con la piacevolezza olfattiva. Vino dotato di spessore, sfodera freschezza con tannino preciso e vellutato. Lunga persistenza che riprende le note aromatiche avvertite al naso.

 

Brunello di Montalcino Docg Ugolaia 2015 Lisini
All’olfatto si annuncia con profumi di marasca e frutti rossi maturi che condividono sentori balsamici di erbe mediterranee e note di spezie. L’assaggio sfodera eleganza e profondità, la chiusa è esaltata da tannini serici e da un lunga persistenza.

 

Brunello di Montalcino Docg Vigna Loreto 2016 Mastroianni
Affascinante gioco di frutti di bosco di ciliegie ed erbe aromatiche con spezie, liquirizia, tabacco, pepe fanno da apertura ad un calice dal corpo importante, potente ed elegante, deciso, equilibrato, ampio e con un tannino setoso.

 

Brunello di Montalcino Docg Vigna delle Raunate 2015 Mocali
L’intensità floreale è molto intensa con note di rosa canina, mentuccia, liquirizia, pepe nero ed eucalipto. Carattere temprato e autorevole nel sorso che seduce per equilibrio, conducendo il percorso integro e progressivo ad un finale di incredibilmente lungo.

Brunello di Montalcino Docg Donna Rebecca 2016 Ridolfi
Il profilo aromatico è ben scandito dai piccoli frutti rossi, rimandi floreali e ricchi cenni speziati. In bocca l’impatto è vibrante esprimendo freschezza e succosa scorrevolezza. Solidità e progressione dinamica lasciano a poco a poco scoprire un finale retto da bella tessitura tannica con richiami retrolfattivi ai frutti e alle spezie.

 

Brunello di Montalcino Docg 2016 Salvioni-La Cerbaiola
Un calice eccelso che comunica eccellenza capace di coniugare potenza e raffinatezza, solidità, equilibrio e armonia, portamento aristocratico ed elegante in un magistrale equilibrio annunciato all’olfatto da note di viola, ciliegia, eucalipto e un tocco minerale di pietra focaia. Lungo, eterno, infinito.

 

Brunello di Montalcino Docg Riserva Phenomena 2015
Intenso e avvolgente al naso, annovera un potpourri di frutti rossi, fiori di campo e spezie. La sua bocca è ricca e avvolgente con chiari e freschi accenni minerali e sapidi. Generoso ed ampio, chiude su tannini educati e ben integrati.

 

Brunello di Montalcino Docg Vignavecchie 2016 Siro Pacenti
Continuo ad apprezzare lo stile del produttore. Tuttora più maturi e intensi i sentori di frutta e spezie mentre in bocca il vino è strutturato, elegante e complesso, ma al contempo è un mito enologico che nel sorso trascina con sé esperienza ancorata alla tradizione.

Brunello di Montalcino Docg Riserva PS 2015 Siro Pacenti
Grande vino dalla perfetta maturità olfattiva, con note complesse di viole, di spezie dolci e di erbe aromatiche. Il frutto spazia dalla mora all’amarena fino ai richiami di buccia d’arancia. C’è seduzione nel sorso; potenza e finezza vestono un corpo solido la cui beva è caratterizzata da profondità e lunghezza. Tannini finissimi.

Brunello di Montalcino Docg Riserva Pian di Conte 2015 Talenti
Bouquet articolato con profumi di frutta rossa e marasca. Il gusto è morbido, polposo ed elegante. Corpo e struttura non sviliscono la raffinatezza, ma guidano un percorso armonico che svela tannini setosi e proiezioni longeve.

 

Brunello di Montalcino Docg Colombaio2016 Tassi
Un bouquet complesso decisamente fruttato richiama sentori di mora in confettura, affiancati da una speziatura che riporta ai chiodi di garofano ed a note tostate di caffè. La bocca è piacevole e raffinata, fresca, con un tannino ben integrato, profeta di un buon potenziale di invecchiamento.

 

 

Brunello di Montalcino Docg Fior di Meliloto 2016 Tenuta Corte Pavone
Articolato all’olfatto, ruota su sensazioni di frutta candida, prugna ed erbe officinali. Bocca molto corrispondente con progressione equilibrata; solida struttura al contempo fine ed elegante con chiusura tannica piacevole.

 

Brunello di Montalcino Docg 2016 Tenuta di Sesta
Profumi floreali con richiami ad erbe officinali e marasca, che sono precursori di un sorso
di piacevole beva dal finale intrigante, essendo il suo percorso gustativo suadente, fresco molto dinamico, con tannini ben avvertiti e lungimiranti.

 

Brunello di Montalcino Docg 2016 Tenuta Le Potazzine
Viole e sottobosco si uniscono a sentori di frutta a bacca rossa e preludono alla gioia compiaciuta di un sorso elegante, solido e fresco. La trama tannica si allinea ad una piacevole componente di morbidezza e si avvertono sensazioni speziate in chiusura.

Brunello di Montalcino Docg Vigna Spuntali 2016 Val di Suga
Prestante conferma per questo calice dal sorso fresco, dinamico, vitale ed elegante nel suo percorso. La trama tannica è delicata e non prevarica le sensazioni avvertite all’olfatto giocate sulla violetta e sull’amarena.

Mario Busso