800 i partecipanti, con circa 2000 degustazioni servite

Complice il bel tempo il fuori salone della XXXVIII Mostra Nazionale dell’Antiquariato ha attirato un gran numero di persone, con un pubblico eterogeneo: giovani , famiglie, appassionati di vino e neofiti, per un totale di circa 800 partecipanti.

L’offerta di 248 spumanti da tutta Italia, un’ideale prosecuzione ed ampliamento del percorso proposto in occasione dell’inaugurazione della Mostra, ha dato la possibilità ai presenti di avvicinarsi a realtà meno conosciute ma non per questo di minor valore, un obiettivo che da sempre la guida ViniBuoni d’Italia edita dal Touring Club si propone negli eventi a cui è presente.

Oltre a Franciacorta, Trento, Alta Langa e Cartizze, i primi ad essere esauriti vista la grande richiesta, un ottimo riscontro hanno avuto anche gli spumanti del territorio e quelli da vitigni autoctoni italiani: dai Nebbiolo, Cortese, Erbaluce, Lugana, Durella del Nord Italia, ai Lambrusco, Verdicchio, Sangiovese, Trebbiano del Centro Italia, per finire con Bombino Bianco, Aglianico, Negramaro, Fiano, Montepulciano dal Sud Italia, Vermentino e Torbato dalla Sardegna e Frappato dalla Sicilia.

Nell’arco della serata sono state servite circa 2000 degustazioni e più di 500 piatti, accompagnati dalle eleganti note del Caligola Dj set.

I partecipanti hanno avuto inoltre la possibilità di visitare la Mostra di Antiquariato a prezzo ridotto, durante la serata aperta straordinariamente fino alle 21 e anche nel weekend.

A Sparkling Night è stata anche una piccola anteprima di WineAround – vini de dintorni, evento che FoodAround in collaborazione con ViniBuoni d’Italia e Slow Food Condotta del Marchesato riproporrà a fine novembre per la seconda edizione.

[fb_gallery id=”671152939681856″]