Ein Prosit, che si tiene dal 17 al 18 Ottobre a Malborghetto di Tarvisio, giunge alla sua 17° edizione ed è una delle più importanti manifestazioni eno-gastronomiche della regione Friuli Venezia Giulia che ha risvolti di mercato sulle confinanti Austria e Slovenia.
Vinibuoni d’Italia sarà presente con alcune importanti iniziative, tra cui Enoteca Italia e la realizzazione di otto importanti Laboratori del gusto finalizzati ad approfondire la conoscenza di alcune eccellenze enologiche italiane.

• ENOTECA ITALIA

Ad Ein Prosit con l’allestimento di Enoteca Italia si rinnova il primo grande appuntamento annuale della guida Vinibuoni d’Italia. Un evento che si ripeterà a Merano WineFestival, a WineAround di Saluzzo e a Vinitaly a Verona.
Enoteca Italia è la prestigiosa rassegna che Vinibuoni d’Italia dedica ai produttori di vini da vitigni autoctoni provenienti da tutta Italia. I vini presenti sono quelli selezionati nell’edizione 2016 della della guida.
Enoteca Italia sarà presente nelle due ampie sale di Palazzo Veneziano a Malborghetto dove si potranno degustare le eccellenze enologiche dell’intera Penisola. Un’amplissima e completa collezione di vini autoctoni che sanno raccontare la storia e i tantissimi territori della loro provenienza. A servirli i sommelier e i coordinatori regionali di Vinibuoni d’Italia

• I LABORATORI

I laboratori di Vinibuoni d’Italia sono uno dei momenti clou della manifestazione e si tengono a Palazzo Veneziano di Malborghetto dove è allestita anche Enoteca Italia organizzata dalla guida del Touring.

SABATO 17 OTTOBRE

Ore 11
Il gelato gastronomico, nuove frontiere del gusto
Contaminazione di esperienze, gusti, emozioni che riuniscono intorno al gelato l’interesse per inusitati abbinamenti ai vini.
Conducono l’incontro Leonardo Ceschin, mastro gelataio e Liliana Savioli

Ore 12,30
Variazioni sul tema del vitigno Nebbiolo
I vini a base di Nebbiolo sono molti e differenti fra loro, ma alcune caratteristiche restano invariate e li rendono riconoscibili. A differenziarli il terroir e la cultura. Barolo, Barbaresco, Roero, Gattinara e Ghemme si confrontano.
Conduce l’incontro Ada Regina Freire

Ore 14
Trento Doc, Franciacorta Docg, Oltrepò Pavese Docg, Alta Langa Docg, Lessini Durello Doc in simbiosi con la mortadella
Sulla nobiltà del Metodo Classico italiano non si discute, ma la mortadella più popolare ha dalla sua parte l’erotismo del gusto. A cubetti o in fette sottilissime, la mortadella ci conquista grazie a un patrimonio fatto di profumi di noce moscata e pepe, che vengono completati dalla morbidezza scioglievole e un po’ languida di un salume che, da emiliano, è diventato sempre più nazionale se non addirittura internazionale.
Conduce l’incontro Liliana Savioli

Ore 15,30
Variazioni sul tema del vitigno Sangiovese
Sono riscontrabili alcune caratteristiche comuni nei vini a base Sangiovese da cui si ottengono vini strutturati, tannici e complessi. Vini legati strettamente al territorio che concorre a renderli ricchi di sfumature diverse. Brunello, Nobile di Montepulciano, Chianti Classico, Chianti delle Colline Senesi, Montecucco.
Conduce l’incontro Liliana Savioli

DOMENICA 18 OTTOBRE

Ore 11
Amarone… le performance territoriali
Sono molte le variabili ambientali che rendono unico l’Amarone: la vallata di San Pietro in Cariano si caratterizza per i terreni alluvionali e le coltri detritiche di Castelrotto; quella di Negrar, nella zona di Villa, per i calcari nummoliti; quella di Marano, in particolare a San Rocco, per i basalti; quella di Fumane, a Mazzurega, per l’arenaria calcarea; quella di Sant’Ambrogio per il calcare marnoso. In degustazione cinque Amarone per capire.
Conduce l’incontro Ada Regina Freire

Ore 12,30
Metodo Classico Italiano: i grandi protagonisti delle bollicine della Penisola…con la mortadella.
Perché le bollicine Metodo Classico con la mortadella? Perché puliscono il palato con l’acidità, ma al tempo stesso lo sostengono con la loro impronta vinosa.
Conduce l’incontro Liliana Savioli

Ore 14
Variazioni sul tema del vitigno Aglianico
Vitigno nobile per antonomasia, ha popolato le vigne del Sud offrendo le sue migliori versioni in Campania e Basilicata e contribuendo a fare conoscere attraverso il bicchiere i territori bellissimi in cui si origina con caratteristiche proprie dettate dal terreno e dal clima. Aglianico del Taburno, Taurasi, Falerno del Massico, Paestum Igt Aglianico, Aglianico del Vulture.
Conduce l’incontro Liliana Savioli

Ore 15,30
Friuli terra di grandi vini Rossi con Buttrio capitale
Chi sostiene che il Friuli Venezia Giulia sia terra di grandi vini bianchi dice una verità monca, perché anche i rossi meritano la palma di due grandi protagonisti autoctoni. In degustazione Pignolo e Schioppettino selezionati a Buttrio, capitale degli autoctoni, dalle commissioni di Vinibuoni d’Italia. Verticale di tre grandi annate ciascuno.
Conduce l’incontro Stefano Cosma

 

Per prenotare una degustazione:
Direttamente dal link: Prenotazione on-line
T.: +39 0428 2392
E-mail : info@einprosit.org